venerdì 28 marzo 2014

Ricetta marchigiana....I Passatelli in brodo!!

La primavera sta arrivando (speriamo!!) nel frattempo quando il tempo non è dei migliori da noi si pensa a cucinare! 
Vi lasciamo per questo weekend con una ricetta regionale........

 i Passatelli in brodo, una ricetta marchigiana semplice da preparare, che normalmente si cucina in brodo di carne, ma anche in brodo di pesce. Inoltre, i Passatelli si possono servire come una normale pasta asciutta, e si possono condire in svariati modi: con del sugo di verdure, di pesce o di funghi misti.


Come ogni ricetta regionale, ogni famiglia ha la propria versione: alcuni la fanno “a occhio”, altri utilizzando più parmigiano che pangrattato, altri il contrario. Alcuni adoperano la farina per amalgamare meglio l’impasto e c’è a chi non piace l’aroma della scorza di limone e quindi preferisce ometterla.

 Sono deliziosi! Provateli!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE


120 gr di pangrattato fine


180 gr di parmigiano grattugiato


2 cucchiai rasi di farina


4 uova medie


Noce moscata grattugiata q.b.


Scorza grattugiata di limone a piacere


(volendo si può aggiungere all’ impasto del pepe macinato)




PROCEDIMENTO


In una ciotola, mischiare il pangrattato con il parmigiano grattugiato.


Inserire la noce moscata grattugiata e anche la scorza di limone grattugiata.


Quindi aggiungere la farina e le quattro uova (se sono grandi potete aggiungerne anche solo tre).


Mischiare bene fino ad ottenere un composto morbido ma sodo, tipo quello degli gnocchi.


Far riposare l’impasto in frigo, avvolto da pellicola trasparente, per circa un’ora.


Quindi, portare a bollore il brodo di carne precedentemente preparato.


Per il brodo di carne, io uso tagli di carne bovina per bollito come la scaramella, il brutto e buono, un pezzo di muscolo magro, a volte della gallina,  e aggiungo all’ acqua una cipolla steccata con chiodi di garofano, una carota, una costa di sedano e del sale grosso. Lascio cuocere per più di un’ora in pentola normale, togliendo la schiuma che sale in superficie durante la cottura. Quando si raffredda bene, sgrasso il brodo e quindi lo filtro con un colino.


Una volta che il brodo bolle, inserire parte dell’impasto all’ interno di uno schiacciapatate dai fori grandi e schiacciare l’impasto direttamente nel brodo, creando dei passatelli lunghi e staccandoli dallo schiacciapatate con l’utilizzo di un coltellino.


Creare così tutti i passatelli e attendere che affiorino in superficie prima di mescolarli, altrimenti tenderanno a rompersi. I passatelli cuociono in pochi minuti e vengono serviti come primo piatto, con solo una spolverizzata di parmigiano.



Buon appetito!